domenica, Giugno 20, 2021
Home BLOG BlackFriday Prima del contratto: le trattative

Prima del contratto: le trattative

In tema di #contratto, da quale momento sorge tra le parti un vincolo avente forza di #legge la cui #violazione implica una forma di responsabilità?

A tale riguardo, soccorrono gli artt. 1337-1338 cod. civ. a tenore dei quali le parti, nello svolgimento delle #trattative e nella formazione del contratto, devono comportarsi secondo #buonafede, nella misura in cui la parte che, conoscendo o dovendo conoscere l’esistenza di una causa di #invalidità del contratto, non ne abbia dato #notizia all’altra è tenuta a risarcire il #danno da questa risentito per avere confidato, senza sua #colpa, nella validità del contratto.

Siamo, evidentemente, nella fasi precontrattuale c.d. di #trattativa negoziale che prescrive alle parti di osservare i suddetti #codici di condotta: preme peraltro segnalare che è generalmente configurabile un momento negoziale anche in caso di #contrattoelettronico il quale, come abbiamo avuto già modo di illustrare, non fa venir meno il #dovere di comportarsi secondo buona fede e correttezza.

Affinchè ci sia onestà e chiarezza, è opportuno disciplinare la stessa fase precontrattuale tra le parti, stabilendo i #diritti e i doveri di entrambe quali, ad esempio, l’obbligo di informare l’altra su tutte le #informazioni ritenuti rilevanti ai fini della trattativa, le tempistiche per ciascuna attività, i relativi #costi, la durata stessa delle trattative e, appunto, le condizioni per esercitare legittimamente il #recesso, ivi comprese le sanzioni in caso di violazione degli accordi medesimi, nonché la legge applicabile, il foro e l’autorità competente a decidere della nascente #controversia.

Si osserva, nondimeno, come il ricorso allo scambio di un tale #accordo spesso si traduca – in maniera talvolta maldestra – nella stipulazione di un #contrattopreliminare ovvero di un #contrattodefinitivo, ancorché sottoposto a condizioni sospensive o risolutive, a seconda dell’evento che venga dedotto.

Ecco, ciò è quello che si verifica non di rado nell’ambito delle trattative #businesstobusiness e che implica, a posteriori, l’indagine analitico-interpretativa circa le reali intenzioni delle parti e che servirà da discrimine per stabilire i confini della responsabilità in capo alla parte resasi inadempiente. Dunque è quantomai consigliabile affidarsi ad un professionista che conosca gli obiettivi da raggiungere attraverso quel contratto e che sappia articolare le condizioni in maniera conforme e corrispondente ai reali fini.

Must Read